FUSILLI DI SEMOLA ATTORCIGLIATI CON LO SPIEDINO

Non c’è niente da fare, quando vedo un nuovo tipo di pasta devo subito mettermi al lavoro per poterla replicare. Questa volta ho voluto reinterpretare una pasta tipica della Puglia, i maccheroni al ferretto, che ho visto fare ad una mia carissima amica. Non avendo il ferretto, mi sono attrezzata diversamente ed ho chiamato la mia pasta FUSILLI DI SEMOLA ATTORCIGLIATI CON LO SPIEDINO di legno. Spero di aver fatto onore ad una fantastica regione come la Puglia!

fusilli di semola attorcigliati con lo spiedino


INGREDIENTI
 
(Per  400 gr di fusilli)
 
  • 300 gr di farina di semola
  • circa 150 gr di acqua calda
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di olio (facoltativo)

PROCEDIMENTO
 
Quando faccio la pasta fatta in casa mi piace iniziare l’impasto in un recipiente, per amalgamare meglio gli ingredienti, e poi rovesciarlo su un piano per finire di lavorarlo.
 
Così facendo sporcherò di meno e la farina non si disperderà.
 
Quindi in un recipiente mettiamo la farina di semola, il sale, l’olio e aggiungiamo l’acqua calda poca alla volta, fino ad ottenere una pasta morbida, ma non appiccicosa.
 

Rovesciamo la pasta sulla spianatoia o un piano di lavoro e la lavoriamo fino a farla diventare abbastanza liscia e compatta.

Formiamo quindi una palla che avvolgiamo con pellicola e la facciamo riposare per circa 30 minuti.

fusilli di semola attorcigliati con lo spiedino

Trascorso il tempo stacchiamo dei pezzi di pasta, li allunghiamo a formare dei lunghi e sottili salamini e poi tagliamo dei segmenti di circa 5 cm.

fusilli di semola attorcigliati con lo spiedino

Ora li infariniamo sempre con la farina di semola e poi li arrotoliamo intorno ad uno spiedino di legno.

fusilli di semola attorcigliati con lo spiedino

Mettiamo il pezzo di pasta perpendicolare allo spiedino e leggermente inclinato, poi lo attorcigliamo allo spiedino pressandolo leggermente con la mano, mentre l’altra mano aiuta il rotolamento.

fusilli di semola attorcigliati con lo spiedino

Non vi scoraggiate se i primi non verranno bene, anche io ne ho dovuti rimpastare parecchi, primi di farne uno decente. Vedrete che provando acquisterete la giusta manualità e dopo andrete come un treno.

Vi lascio anche un piccolo e casareccio filmato per farvi vedere il movimento.

Una volta fatti, lasciate asciugare i fusilli anche un giorno o due, poi potrete raccoglierli in bustine per consumarli nei giorni seguenti oppure potete congelarli.

Ecco per voi i miei fusilli di semola attorcigliati con lo spiedino di legno, ma ricordate che la vera ricetta prevede un ferretto!

fusilli di semola attorcigliati con lo spiedino

___________________________________________________________________

SUGGERIMENTI

➡️ Aggiungete l’acqua poca alla volta, perché in base all’umidità della farina può assorbire più o meno acqua.

➡️ L’acqua deve essere ben calda.

➡️ Se congelate i fusilli, al momento di utilizzarli tuffateli ancora congelati nell’acqua bollente e salata.

___________________________________________________________________

Ti piace la pasta fatta in casa?

Prova anche queste ricette:

SPIGHE DI PASTA ALL’UOVO
CONI RIGATI ALL’UOVO
GNOCCHI VIOLA
GRAMIGNA ALL’UOVO FATTA IN CASA
CAPPELLINI FATTI IN CASA
FARFALLINE FATTE IN CASA
LORIGHITTAS PASTA TIPICA SARDA
CRAVATTINI RIGATI ALLA CURCUMA FATTI IN CASA
GARGANELLI FATTI IN CASA
GNOCCHETTI SARDI CON FARINA DI SEMOLA
CAVATELLI FATTI IN CASA
ORECCHIETTE FATTE IN CASA
CRESTE DI GALLO CON ZUCCA E BURRATA
SPATZLE DI ZUCCA
SPATZLE BIANCHI

la cucina di ginetta


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.