TROFIE FATTE IN CASA

Come vi ho già raccontato amo tutto ciò che è manuale e la pasta fatta in casa mi da la possibilità di sbizzarrirmi. Mi sono già divertita a replicare diversi formati di pasta e quando ho visto fare le trofie non ho resistito a mettere subito le mani in pasta. Eccole le mie TROFIE FATTE IN CASA , una pasta tipica della bellissima Liguria! Mi sono documentata su vari metodi di preparazione ma il mio preferito e sicuramente più facile è quello con il coltello, come vi faccio vedere nel piccolo filmato. Che dite, proviamo a farle insieme?

Trofie fatte in casa


INGREDIENTI
 
(Per  4 persone)
 
  • 400 gr di farina di semola
  • circa 200 gr di acqua calda
  • 1 generoso pizzico di sale

PROCEDIMENTO
 
Come vi ho già detto per altre ricette, quando faccio la pasta fatta in casa inizio sempre l’impasto in un recipiente per amalgamare meglio gli ingredienti, così facendo sporcherò di meno e la farina non si disperderà.
Poi rovescio l’impasto sulla spianatoia e lo finisco di impastare.
 
Quindi in un recipiente mettiamo la farina di semola, il sale e aggiungiamo l’acqua calda poca alla volta, fino ad ottenere una pasta morbida, compatta e non appiccicosa. La quantità di acqua varia in base all’umidità della farina, per questo dobbiamo aggiungerla poca alla volta
 
Trofie fatte in casa
Trofie fatte in casa

Rovesciamo ora la pasta sulla spianatoia o un piano di lavoro e la lavoriamo fino a farla diventare abbastanza liscia e compatta.

Formiamo quindi una palla che avvolgiamo con pellicola e la facciamo riposare per circa 30 minuti.

Trofie fatte in casa

Trascorso il tempo stacchiamo dei pezzi di pasta, li allunghiamo a formare dei lunghi e sottili salamini che poi tagliamo in piccoli pezzi grandi più o meno come una nocciola.

Trofie fatte in casa

Adesso viene il bello! Possiamo scegliere di allungare ogni nocciolina di pasta per poi arrotolarla a spirale sempre a mano, come vedete nel filmato.

Oppure possiamo adottare quest’altro metodo, che a me piace molto perché mi sembra molto più semplice, dove è previsto l’uso di un coltello.

Una volta che abbiamo allungato la nocciolina di pasta, basta far scorrere la lama di piatto e automaticamente vedremo formarsi la spirale della trofia.

Forse le prime trofie non saranno perfette e dovrete fare altri tentativi, esattamente come è successo a me, ma vedrete che in breve otterrete il risultato sperato.

Le mie trofie sono sottili e allungate come piacciono a me, ma voi potete decidere lo spessore e la lunghezza che più vi piace.

Per velocizzare il lavoro, potete prima allungare una serie di noccioline di pasta e dopo passare il coltello per formare la spirale.

Trofie fatte in casa

A mano a mano che le fate, allineatele su un piano o un canovaccio spolverato di semola staccate tra loro e fatele asciugare.

Trofie fatte in casa

Ed eccole qui le trofie fatte in casa, sicuramente non saranno come le originali, ma sapete cosa mi ripeteva sempre mia nonna? Meglio malfatto da sé che ben fatto da altri!

Trofie fatte in casa

___________________________________________________________________

SUGGERIMENTI

➡️ Aggiungete l’acqua poca alla volta, perché in base all’umidità della farina può assorbire più o meno acqua.

➡️ L’acqua deve essere calda.

➡️ Se volete congelare le trofie, fatele prima congelare su un vassoio tutte separate tra loro. Quando saranno fredde potete raccoglierle in una busta.

➡️ Se congelate le trofie, al momento di utilizzarle tuffatele ancora congelate nell’acqua bollente e salata.

___________________________________________________________________

Ti è piaciuta questa pasta fatta in casa?

Prova anche queste ricette:

FUSILLI DI SEMOLA ATTORCIGLIATI CON LO SPIEDINO
SPIGHE DI PASTA ALL’UOVO
CONI RIGATI ALL’UOVO
GNOCCHI VIOLA
GRAMIGNA ALL’UOVO FATTA IN CASA
CAPPELLINI FATTI IN CASA
FARFALLINE FATTE IN CASA
LORIGHITTAS PASTA TIPICA SARDA
CRAVATTINI RIGATI ALLA CURCUMA FATTI IN CASA
GARGANELLI FATTI IN CASA
GNOCCHETTI SARDI CON FARINA DI SEMOLA
CAVATELLI FATTI IN CASA
ORECCHIETTE FATTE IN CASA
CRESTE DI GALLO CON ZUCCA E BURRATA
SPATZLE DI ZUCCA
SPATZLE BIANCHI

la cucina di ginetta


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.