INSALATA DI MARE

L’INSALATA DI MARE è un famoso antipasto a base di molluschi e crostacei, tra i più richiesti nei ristoranti ma che possiamo replicare tranquillamente in casa usando ingredienti freschi, che io preferisco, oppure con un ottimo surgelato.

È un ricetta semplice da preparare a base di seppie, gamberi e cozze, che possiamo anche arricchire con polpo o altri frutti di mare e poi condire con sedano e carote tagliati sottilmente, olive, olio evo, limone e una spolverata di prezzemolo.

Per semplificare ancora di più la preparazione di questa INSALATA DI MARE, al momento dell’acquisto facciamoci pulire la seppia dal nostro pescivendolo mentre, per dimezzare i tempi di cottura, possiamo usare la pentola a pressione che in 15 minuti ci restituirà la seppia cotta a puntino e bella morbida.

I gamberi vanno sgusciati e sbollentati per pochi istanti e le cozze, dopo averle pulite (guarda qui il procedimento), le facciamo aprire in una padella con olio e aglio. Una volta cotte le sgusciamo.

Ora due piccoli consigli:

  1. Le teste e i carapace dei gamberi possiamo metterli da parte o congelarli, per prepararci in seguito un fumetto di pesce o usare solo le teste per arricchire di sapore una pasta o un risotto di mare.
  2. Conservate o congelate il liquido di apertura delle cozze per la preparazione di un buon risotto alla pescatora o un piatto di pasta alla scoglio o qualsiasi altro primo piatto a base di pesce.

INSALATA DI MARE
INSALATA DI MARE

INGREDIENTI
 
Per 8/10 persone 
 
  • 1 kg di seppia fresca
  • 1 kg di gamberi grandi 
  • 1 kg di cozze
  • 1 cuore di sedano
  • 1 carota grande
  • prezzemolo
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 cucchiai di vino bianco (facoltativo per sfumare le cozze)
  • olive nere snocciolate
  • olive verdi snocciolate
  • limone
  • olio evo
  • sale
  • pepe 

PROCEDIMENTO
 
Come vi dicevo, al momento dell’acquisto facciamoci pulire la seppia, sarà un lavoro in meno per noi.
 
Adesso per cuocere la seppia possiamo scegliere se lessarla per 30 minuti in acqua oppure se usare la pentola a pressione, che ridurrà i tempi di cottura a 12 minuti. Io ho scelto la pentola a pressione, una mia grande alleata in cucina.
 
Quindi mettiamo la seppia nella pentola a pressione insieme a due bicchieri d’acqua, qualche goccia di limone e niente sale. Chiudiamo la pentola a pressione e come inizia il sibilo abbassiamo il fuoco e calcoliamo 12/15 minuti, in base alla grandezza della seppia.
 
INSALATA DI MARE
LAVARE LA SEPPIA
INSALATA DI MARE
CUOCERE LA SEPPIA
INSALATA DI MARE
IN PENTOLA A PRESSIONE PER 15 MINUTI

Nel frattempo puliamo i gamberi togliendo la testa, il carapace e con uno stecchino sfiliamo via l’intestino, quel filetto nero sul dorso che a volte è pieno di sabbia.

Poi sbollentiamo i gamberi e facciamo aprire le cozze (dopo averle pulite) mettendole in una padella con un giro d’olio, gli spicchi d’aglio e un pezzetto di peperoncino se piace.

INSALATA DI MARE
TOGLIERE I’INTESTINO
INSALATA DI MARE
LESSARE I GAMBERI
INSALATA DI MARE
FAR APRIRE LE COZZE

Quando la seppia è cotta la sciacquiamo sotto l’acqua fredda per togliere qualche residuo di sabbia o di nero e poi la tagliamo a fettine, separiamo ogni tentacolo e se qualcuno è molto grande, possiamo anche tagliarlo a metà nel senso della lunghezza.

Sgusciamo poi le cozze e se i gamberi sono grandi li possiamo tagliare a metà, sempre nel senso della lunghezza.

INSALATA DI MARE
TAGLIARE LA SEPPIA
INSALATA DI MARE
SEPARARE I TENTACOLI
INSALATA DI MARE
TAGLIARE I GAMBERI

Tagliamo ora il sedano e le carote a sottili listarelle (julienne) e insieme al prezzemolo li aggiungiamo nel recipiente con la seppia, i gamberi e le cozze.

INSALATA DI MARE
TAGLIARE IL SEDANO
INSALATA DI MARE
TAGLIARE LE CAROTE
INSALATA DI MARE
AGGIUNGERE IL PREZZEMOLO

Aggiungiamo infine le olive e condiamo la nostra INSALATA DI MARE con olio evo, limone, sale e pepe

INSALATA DI MARE
CONDIRE L’INSALATA DI MARE
INSALATA DI MARE
MISCHIARE BENE
INSALATA DI MARE
INSALATA DI MARE

______________________________________________________________

SUGGERIMENTI

➡️ Se cuociamo la seppia nel modo tradizionale, per verificare la cottura ogni tanto proviamo ad infilare una forchetta nella seppia. Quando entrerà senza difficoltà, la seppia è cotta.

➡️ Se le seppie sono più piccole è chiaro che si abbassano i tempi di cottura.

➡️ Sono sempre da preferire calamari o seppie grandi perché, contrariamente a quanto si pensi, cuociono meglio e non saranno mai dure.

______________________________________________________________

Ti piacciono le ricette con pesce e molluschi?

Allora prova anche queste:

ANELLI DI CALAMARI FRITTI
CALAMARI TAGLIATI AI FERRI
SEPPIA IN INSALATA
SEPPIA GIGANTE GRATINATA AL FORNO
PANZANELLA CON LE COZZE
CALAMARI RIPIENI CON RISO BASMATI
SEPPIE IN UMIDO CON DOLCISSIMI PISELLI
PASTA FAGIOLI E COZZE
INVOLTINI DI CALAMARI CON VERDURINE CROCCANTI
SPAGHETTI CON CALAMARETTI FRESCHI E DATTERINI
FILETTI DI SPIGOLA AI SAPORI MEDITERRANEEI
ANELLI DI CALAMARI GRATINATI
INVOLTINI DI SPIGOLA MELANZANE MOZZARELLA E OLIVE
SPAGHETTI CON LE COZZE E POMODORINI
PENNETTE ALLA PUTTANESCA CON LE COZZE
la cucina di ginetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.