MADELEINETTE

Le MADELEINETTE sono la forma più piccola delle Madeleine, dei piccoli e soffici dolcetti aromatizzate con limone e vaniglia a forma di conchiglia che ricordano un po’ la consistenza del plumcake e con quella caratteristica gobbetta.

Le madeleine che più adoro sono quelle che hanno un delicato sapore di mandorle perché mi portano indietro nel tempo a quando ero una bambina. Quando ero piccola infatti, proprio sotto casa c’era un forno che preparava questi dolcetti e li metteva in bella vista nella sua vetrina. Ogni volta che con nonna passavamo lì davanti, lei me ne comprava una bustina e prima di mangiarle tuffavo sempre il naso nella busta per inebriarmi del loro profumo!

Alcune tradizioni narrano che il loro nome derivi dal culto di Santa Maria Maddalena, secondo altri sembra che il nome sia in onore della pasticcera che li aveva creati, una certa Madaleine Paulmier al tempo di Luigi XV. Ma sicuramente tutti conosciamo questi dolcetti perché legati al famoso scrittore Marcel Proust e alla sua Recherche du temps perdu.

Per ottenere quella forma particolare a conchiglia si usa uno stampo particolare mentre per far venire la famosa gobbetta è importante creare uno shock termico tra impasto molto freddo e forno molto caldo.

Nella ricetta vi svelo il segreto per farli venire con delle bellissime gobbette.

Che dite li facciamo insieme?

madeleinette

INGREDIENTI
 
Per circa 80 madeleinette (sono le madeleine piccole)
 
  • 2 uova a temperatura ambiente
  • 130 gr di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • qualche goccia di essenza di limone
  • 1 fialetta di essenza di mandorle
  • 160 gr di farina 00
  • 7 gr di lievito per dolci vanigliato
  • 130 gr di burro 
  • 2 cucchiai di latte
  • 1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO
 
Iniziamo preparando tutti gli ingredienti e sciogliamo il burro, che mettiamo in una ciotola a temperatura ambiente.
 
In un recipiente mettiamo le uova con lo zucchero, un pizzico di sale e le montiamo per circa 10 minuti fino a quando le vedremo belle gonfie, chiare e spumose.
 
Naturalmente questa operazione possiamo farla sia con le normali fruste elettriche, sia con la planetaria.
 
Mischiamo il lievito con la farina e, passandola al setaccio, la aggiungiamo al composto di uova montate mescolando delicatamente con una spatola giusto il tempo che serve per unirla al composto.
 
madeleinette
madeleinette
madeleinette
madeleinette

Ora aggiungiamo l’estratto di vaniglia, qualche goccia di aroma di limone, l’aroma di mandorle e poco alla volta aggiungiamo il burro fuso amalgamandolo con la spatola, sempre delicatamente e con movimenti dal basso verso l’alto.

Come ultima cosa uniamo il latte, mischiamo bene e poi mettiamo il composto in una ciotola. Copriamo poi con la pellicola e facciamo riposare in frigo per almeno 3 ore, ma possibilmente anche tutta la notte, come ho fatto io.

Il SEGRETO PER FAR VENIRE UNA BELLA GOBBETTA è procurare al dolcetto uno shock termico, cioè il forno molto caldo e il composto molto freddo.

madeleinette
madeleinette
madeleinette
madeleinette
madeleinette

Quindi ora accendiamo il forno a 220°C, prendiamo lo stampo per le madaleinette, lo ungiamo con il burro e lo infariniamo facendo cadere l’eccesso di farina.

madeleinette
madeleinette
madeleinette

Adesso con una sac à poche o con un semplice cucchiaino mettiamo un po’ di composto per le madeleinette in ogni formina, senza riempirle eccessivamente perché in cottura lieviteranno.

Dopo che abbiamo usato l’impasto è IMPORTANTE RIMETTERLO SUBITO IN FRIGO!

Inforniamo le nostre madeleinette e le facciamo cuocere per circa 4 minuti a 220°C poi abbassiamo a 180°C per altri 5/6 minuti, fino a quando non saranno dorate.

madeleinette
madeleinette
madeleinette
madeleinette

Appena le madeleinette sono cotte le sforniamo e le togliamo subito dallo stampo aiutandoci con uno spiedino o con la punta di un coltello.

Poi con un tovagliolo di carta ripuliamo lo stampo, lo ungiamo di nuovo di burro, lo infariniamo togliendo sempre l’eccesso di farina e ricominciamo come sopra, fino a finire tutto il composto delle madeleinette.

madeleinette
madeleinette
madeleinette

Adesso guardate che belle le nostre madeleinette con la loro forma a conchiglia, la loro caratteristica gobbetta e un delicato profumo e sapore di mandorla!

madeleinette

___________________________________________________________________

➡️ Vi ricordo che per la riuscita della gobbetta è importante che l’impasto resti sempre bello freddo.

➡️ Tra una cottura e l’altra rimette sempre l’impasto nel frigo.

___________________________________________________________________

Ti sono piaciuti questi dolcetti?

Prova anche questi:

FROLLINI ALLE NOCCIOLE
FROLLINI DI POLENTA CON UVETTA E GOCCE DI CIOCCOLATO
BISCOTTI UNGHERESI
FROLLINI ALL’AVENA CON MANDORLE E ARANCIA
BISCOTTI FELICIOTTI
BISCOTTI CASARECCI ALL’ANICE
BISCOTTI STRUDEL CASARECCI
BISCOTTI CRINKLE MORBIDI AL LIMONE
PASTICCINI FATTI CON LA SPARABISCOTTI
BISCOTTI OCCHI DI BUE CASALINGHI
BISCOTTI DOLCI PROMESSE DI BONTÀ
BISCOTTI DELLA NONNA
FROLLINI CUOR D’ARANCIA
FIOCCHI DI FROLLA AL LIMONE
BISCOTTINI SPEZIATI DI FROLLA CON UOVA SODE

la cucina di ginetta


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.