CARCIOFI AL TEGAME ALLA ROMANA

I carciofi sono buonissimi cucinati in tutte le maniere, ma i CARCIOFI AL TEGAME ALLA ROMANA sono forse il modo più conosciuto di cucinare i carciofi. Una ricetta facile, dove la cosa più importante è la pulitura dei carciofi, per cui vanno scartate le foglie più dure e non vanno mai buttati i gambi!

carciofi al tegame alla romana


INGREDIENTI
 
(Per 12 carciofi)
 
  • 12 carciofi
  • mezzo bicchiere di olio evo
  • 1 mazzetto di mentuccia
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 3 limoni
  • 1 testa d’aglio
  •  sale
  • pepe
  •  acqua

 
PROCEDIMENTO
 
Come prima cosa preparate un recipiente con acqua e mezzo limone spremuto.
 
Servirà per metterci i carciofi una volta puliti per non farli diventare scuri.
 
Ricordo che anche il prezzemolo ha un effetto schiarente sui carciofi.
 
Intanto cominciate a scartare le foglie esterne più dure.
 
Poi con un coltellino affilato o meglio lo spelucchino (il coltello con la lama curva), spellate i gambi.
 
Poi introducendo la lama del coltello tra le foglie, praticate un taglio a spirale tutto intorno al carciofo, per togliere le punte più dure delle foglie.
 
Ora passate un pezzo di limone tutto intorno al carciofo e poi mettetelo nel recipiente con l’acqua e limone.
 
Quindi procedete così con tutti i carciofi.
 
Se avete bisogno di un aiuto in più potete guardare qui il mio video tutorial COME PULIRE I CARCIOFI.
 
Ora battete i carciofi su un piano per allargate le foglie.
 
Poi salateli, pepateli e introducete in ogni carciofo uno pezzo d’aglio, due o tre foglioline di mentuccia e prezzemolo.
 
Quindi salate e pepate anche l’esterno dei carciofi.
 
Prendete un tegame che contenga tutti i carciofi.
 
Io li messi tutti sdraiati con tutti i gambi che convergono al centro.
 
Mettete una generosa quantità di l’olio evo, 4 o 5 spicchi d’aglio interi e qualche fogliolina di  mentuccia.
 
Appena l’aglio colora, unite i carciofi, qualche rametto di prezzemolo e altri rametti di mentuccia.
 
A questo punto mettiamo una spolverata di sale e pepe e poi versiamo l’acqua fino a coprire quasi per metà i carciofi.
 
Comunque è sempre meglio mettere meno acqua e, se serve, aggiungerla poi in cottura.
 
Ora mettiamo il coperchio e facciamo cuocere a fuoco medio.
 
Ogni tanto giriamo i carciofi.
 
Saranno cotti quando la forchetta o la lama di un coltello entrerà facilmente alla base del gambo.
 
Quindi tiriamoli su e mettiamoli su un piatto da portata un po’ fondo.
 
Se il liquido di cottura è abbondante, facciamolo ridurre a fuoco vivace e poi versiamolo sopra i carciofi al tegame alla romana.
 
Sono buoni sia caldi che freddi!
 

Ti piacciono i cariofi?

Guarda queste altre ricette:

Carciofi fritti dorati

Carciofi a spicchi fritti panati

Vignarola con fave carciofi e piselli

Omelette ai carciofi

Cavatelli con carciofi speck e pecorino

Millefoglie di carciofi e fegato

Insalata di carciofi con rughetta e parmigiano

Saccottini ai carciofi e salsiccia burro e salvia

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è tracc_colore-245x300.png

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.