GIARDINIERA IN AGRODOLCE

Autunno, tempo di marmellate e conserve, con le quali imprigioniamo in un barattolo tutti i sapori dell’estate.

Una delle conserve che faccio più spesso è la GIARDINIERA IN AGRODOLCE che preparo con gran parte dei prodotti del mio piccolo orto, tranne alcuni ortaggi che sono costretta a comprare.

Scelgo le verdure in base alla stagione, che di solito sono le zucchine, le carote, il sedano, le olive denocciolate, i peperoni, le cipolline, il cavolfiore, i fagiolini e il broccolo romanesco.

La preparazione di questa GIARDINIERA IN AGRODOLCE è molto semplice, perché basta tagliare a dadini tutte le verdure e poi farle bollire per una manciata di minuti in una miscela di acqua, aceto e erbe aromatiche.

La GIARDINIERA IN AGRODOLCE può essere uno stuzzicante antipasto oppure un insolito contorno o un delizioso accompagnamento per carne o pesce.

A me piace colorare l’acqua di bollitura con un po’ di concentrato di pomodoro per vivacizzare la giardiniera, ma possiamo anche non metterlo.

Come per tutte le conserve fatte in casa, la cosa più importante è sterilizzare molto bene i vasetti di vetro che useremo per conservare la nostra GIARDINIERA IN AGRODOLCE e nella ricetta vi spiego il mio metodo semplice e sicuro.

giardiniera in agrodolce

INGREDIENTI
 
Per 6 barattoli da 250 gr 
 
  • mezzo peperone rosso (circa 150 gr)
  • mezzo peperone giallo (circa 150 gr)
  • 2 carote (circa 200 gr)
  • 3 coste di sedano (circa 110 gr)
  • 130 gr circa di fagiolini
  • 110 gr circa di cipolline
  • 170 gr circa di cavolfiore
  • 1 lt di aceto bianco
  • 1 lt di acqua
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro (facoltativo)
  • 2 cucchiai colmi di sale
  • 7 cucchiai di zucchero semolato
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 15 grani di pepe nero
  • 6 chiodi di garofano
  • 4 foglie di alloro

PROCEDIMENTO
 
Come prima cosa dobbiamo sterilizzare i vasetti di vetro che useremo per conservare la nostra GIARDINIERA IN AGRODOLCE. 
 
Quindi portiamo il forno a 100°C, ci mettiamo i vasetti di vetro che avremo lavato e asciugato e li facciamo sterilizzare per 10 minuti. Cinque minuti prima dello scadere del tempo mettiamo anche i tappi. Poi spegniamo e li facciamo freddare dentro al forno.
 
Nel frattempo in una pentola capiente mettiamo l’aceto bianco, l’acqua, il sale, lo zucchero, i grani di pepe, i chiodi di garofano, il concentrato di pomodoro (per dare più colore e vivacità alla Giardiniera) e le foglie di alloro.
 
Facciamo bollire per circa 5 minuti per far sciogliere bene lo zucchero e il sale e per far insaporire l’acqua.
 
Tagliamo ora tutte le verdure a dadini e le facciamo bollire nell’acqua e aceto per circa 10 minuti, facendo attenzione a farle restare sempre un po’ croccanti.
 
Ho cotto i fagiolini alla fine e separatamente, perché a volte richiedono una cottura un po’ più lunga.
 
giardiniera in agrodolce
giardiniera in agrodolce
giardiniera in agrodolce
giardiniera in agrodolce

Quando le verdure saranno cotte le scoliamo e le mettiamo a freddare in un recipiente e facciamo freddare anche il liquido di cottura della GIARDINIERIA IN AGRODOLCE, che andrà messo nei vasetti.

Dopodiché riempiamo i vasetti con le verdure senza pressarli, distribuiamo poi il liquido di cottura su tutti i vasetti e se vediamo che non copre completamente le verdure, possiamo aggiungere un po’ d’olio di semi di girasole.

giardiniera in agrodolce
giardiniera in agrodolce
giardiniera in agrodolce
giardiniera in agrodolce

Ora chiudiamo bene i vasetti di GIARDINIERA IN AGRODOLCE e li mettiamo a pastorizzare in una pentola capiente con acqua fredda avvolti da un canovaccio, poi da quando l’acqua bolle calcoliamo venti minuti.

Trascorso il tempo, tiriamo su i vasetti e li mettiamo capovolti su un canovaccio, fino a quando saranno freddi.

Durante la pastorizzazione sentiremo i barattoli fare click-clack, ciò significa che si è formato il sottovuoto.

giardiniera in agrodolce
giardiniera in agrodolce

Ora per poter mangiare la nostra GIARDINIERA IN AGRODOLCE vi consiglio di aspettare almeno una settimana, così le verdure si insaporiranno ancora di più.

giardiniera in agrodolce

______________________________________________________________

Ti piace fare conserve, salse o marmellate?

Allora guarda anche queste ricette:

POMODORINI CONFIT
CREMA DI MELANZANE O BABAGANOUSH
MAIONESE DI POMODORO FATTA CON IL PIMER
MAIONESE FATTA IN CASA CON IL PIMER
MAIONESE DI SOIA FATTA IN CASA
BURRO FATTO IN CASA
CONFETTURA DI MELE COTOGNE
MARMELLATA DI CLEMENTINE
CREMA PASTICCERA
PESTO DI BASILICO FATTO IN CASA
CROSTINI AL PATÈ DI OLIVA ITRANA
PESTO CON POMODORINI CILIEGINI SECCHI
la cucina di ginetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.