TRIPPA FINTA ALLA ROMANA

Con le frattaglie, che sono la parte meno pregiata degli animali, si preparano tanti buonissimi piatti e ogni regione ha i suoi piatti della tradizione. Però non sempre incontrano i gusti di tutti, come ad esempio la trippa ma, in fondo, quello che dà il vero sapore alla trippa è il suo condimento. Allora ecco l’alternativa: TRIPPA FINTA ALLA ROMANA e vi sembrerà di mangiare la vera trippa alla romana!

trippa finta alla romana

INGREDIENTI
 
(Per 2 persone)
 
  • 3 uova grandi
  • 1 cucchiaio di trito di sedano-carote-cipolla
  • 1 spicchio d’aglio intero
  • 3/4 cucchiai di polpa di pomodoro
  • menta 
  • pecorino
  • un pizzico di amido di mais (facoltativo)
  • 1/2 cucchiai di vino bianco
  • olio 
  • peperoncino
  • pepe
  • sale

PROCEDIMENTO
 
 
Come prima cosa prepariamo il sughetto che accoglierà la frittata.
 
In un tegame mettiamo l’olio, il trito di odori, lo spicchio d’aglio e un po’ di menta.
 
Facciamo appassire, poi sfumiamo con il vino bianco.
 
Appena evaporato il vino, uniamo il pomodoro.
 
Aggiungiamo un pochino di peperoncino e sale.
 
Facciamo quindi cuocere a fuoco lento.
 
Intanto prepariamo la frittata.
 
Sbattiamo le uova molto bene con un pizzico di sale e una macinata di pepe.
 
Nel frattempo facciamo scaldare un padella antiaderente dal diametro di circa 22 cm con un filo d’olio.
 
La frittata deve essere un pò spessa, diciamo circa 5mm.
 
Versiamo le uova sbattute nella padella calda e cuociamo la frittata.
 
Cuociamo la frittata senza farla scurire, deve mantenere il suo colore chiaro.
 
Una volta pronta rovesciamo la frittata su un tagliere e la facciamo intiepidire.
 
Tagliamo quindi la frittata a strisce imitando i tagli della trippa.
 
A questo punto uniamo la finta trippa al sugo unendo ancora qualche foglia di menta.
 
La menta è indispensabile nella cottura della trippa.
 
Quando si cuoce la vera trippa, la salsa è sempre un pò densa.
 
Avrete notato che quando la trippa si fredda il sugo si gelifica!
 
Per dare al sughetto della nostra trippa finta alla romana la giusta consistenza, ho aggiunto un pizzico di amido di mais.
 
Bastano pochi minuti di cottura, giusto il tempo per amalgamare bene la nostra trippa finta alla romana.
 
Una volta pronta, a prima vista, ingannerebbe anche il cuoco più esperto!
 
Completate il piatto di trippa finta alla romana con una spolverata di pecorino, come vuole la tradizione del vero piatto.

trippa finta alla romana

Cerchi altre idee con le uova

Prova anche queste ricette:

Girelle di frittata mosaico con formaggio

Fettuccine di frittata con carciofi e parmigiano

Omelette con carciofi e formaggio filante

Frittatine con asparagi prosciutto cotto e formaggio

Trippa finta alla romana

LA CUCINA DI GINETTA LOGO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.