PANE CAFONE SENZA IMPASTO

Il profumo del pane è senza dubbio il profumo più buono che esista! E vogliamo parlare della bontà di un pane appena sformato con la sua crosta bella croccante e la mollica morbida e alveolata? Possiamo avere tutto questo e senza alcuna fatica. Seguite la ricetta di questo PANE CAFONE SENZA IMPASTO e avrete sempre pane fresco in casa.

pane cafone senza impasto

INGREDIENTI
 
(Per 1 pagnottina)
 
  • Pentola di ghisa o di coccio o di acciaio diametro 22 cm con coperchio
  • 500 g di farina (io ho usato 300 g di farina 0 e 200 g di farina manitoba)
  • 350 g di acqua a temperatura ambiente
  • 10 g di sale (circa 1 cucchiaino)
  • 2 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero o 5 g di miele
  • farina o semola rimacinata per spolvero

PROCEDIMENTO
 
Sciogliete il lievito in poca acqua (circa 2 dita) presa dal totale.
 
In un grande recipiente mettete le farine, il sale e aggiungete tutta l’acqua.
 
Unite anche il lievito sciolto con lo zucchero e mescolate velocemente con una forchetta per circa 1 minuto.
 
Coprite questo impasto appiccicoso con la pellicola e lasciate riposare per circa 18/20 ore a temperatura ambiente.
 
In estate il caldo aiuta la lievitazione e ci vorranno circa 12 ore.
 
Dopo il riposo l’impasto sarà lievitato e pieno di bolle.
 
Rovesciate l’impasto su di un piano infarinato e spolveratelo di farina di semola.
 
Ora procedete alle pieghe: prendete un lembo d’impasto a sinistra, allungatelo verso l’esterno e poi ripiegatelo verso il centro.
 
Fate la stessa cosa con il lembo d’impasto a destra, dal lato opposto.
 
Ripetete la stessa cosa con il lato in alto, allungandolo verso l’esterno e ripiegandolo al centro.
 
Ora allungate e ripiegate l’impasto dal lato opposto.
 
A volte, se ho tempo, ma non è fondamentale, ripeto le pieghe più volte.
 
Mettete su un vassoio un canovaccio pulito e spolverato di farina o semola rimacinata.
 
Ribaltate il pane cafone senza impasto con le pieghe a contatto del canovaccio.
 
Spolverate con la semola e coprite a campana o con un altro canovaccio ben chiuso.
 
Fate riposare 2 ore.
 
Scaldate il forno statico a 230°C e mettete dentro la pentola vuota.
 
Quando la pentola è calda facendo attenzione a non scottarvi (usate le presine) capovolgete con l’aiuto del canovaccio il pane nella pentola in modo che le pieghe siano in alto.
 
Coprite la pentola con il coperchio e fate cuocere per 30 minuti, poi scoperchiate la pentola e continuate la cottura per 15/20 minuti per far colorire bene la pagnotta.
 
Sfornate il pane cafone senza impasto e fate raffreddare bene su di una gratella prima di tagliarlo.
 
Vi consiglio di gustarlo dopo un riposo di minimo 2 ore.
 
Potete aggiungere all’impasto del pane cafone senza impasto anche dei semi o delle noci.
 
CONSIGLI DI GINETTA:
 

– Si può congelare in porzioni e, una volta scongelato, è come appena fatto.

– Potete usare qualsiasi pentola che può andare in forno: in ghisa, in coccio o in acciaio.

– Potete anche non metterlo in pentola ma direttamente sulla teglia del forno e cuocerlo per circa 50 minuti.

Ecco come apparirà appena sfornato il vostro pane cafone senza impasto!

pane cafone senza impasto

______________________________________________________________________________

Ti piace fare il pane?

Guarda anche queste altre ricette per pane e focacce fatte in casa:

– Pane cafone senza impasto

– Pane senza impasto con la zucca

– Pane facile senza fatica al tegame

– Focaccine alla panna in padella

– Spicchi di focaccia pugliese broccolo siciliano e ricotta salata

Panini per hotdog

la cucina di ginetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.