COTOGNATA FATTA IN CASA

Ogni volta che penso alla cotognata mi torna in mente la mia zia di Avola che preparava questa “marmellata dura”, come la chiamavo io da bambina, mettendola in simpatici stampi di varie forme, dove io sceglievo sempre quella a forma di tartaruga. Ispirata dalla ricetta di mia zia ecco la mia COTOGNATA FATTA IN CASA, che anche io ho messo in formine diverse. Il procedimento è simile alla preparazione della confettura di mele cotogne, solo che alla fine, quando la mettiamo nelle formine o la tagliamo semplicemente a cubetti, dobbiamo farla asciugare bene all’aria per diversi giorni. Dopodiché la possiamo incartare come delle caramelle o metterla in buste trasparenti che, belle e infiocchettate, possiamo regalare a chi saprà apprezzare il vostro lavoro. Visto che la cotognata si prepara tra fine ottobre e novembre e che si conserva al fresco molto a lungo, possono essere anche dei dolci pensierini per Natale!

COTOGNATA FATTA IN CASA

INGREDIENTI
 
  •  1,5 kg di mele cotogne già sbucciate
  • 1,5 kg di zucchero semolato oppure di canna
  • cannella

PROCEDIMENTO
 
Per fare la cotognata le mele cotogne vanno lavate e tagliate e devono avere lo stesso peso dello zucchero.
 
Quindi laviamo bene le mele per portare via tutta la peluria che hanno sulla buccia, poi le tagliamo a pezzetti togliendo il torsolo e tutte le parti che sono brutte o rovinate.
 

I torsoli e gli scarti teneteli da parte perché potete farci la gelatina di mele cotogne fatta in casa, ottima per lucidare i dolci.

Una volta che avrete tagliato tutte le mele SENZA TOGLIERE LA BUCCIA, pesatele e poi mettetele in una pentola con il doppio fondo che sia più larga che alta (così l’acqua evaporerà più facilmente e si cuocerà prima) e ricopritele d’acqua.

Se la pentola che avete scelto non ha il sottofondo, usate uno spargifiamma.

Adesso cuocete le mele e quando vedrete che le mele, toccandole con il mestolo, si spappolano, toglietele dal fuoco e passatele con il passaverdure o lo schiacciapatate.

Mettete ora tutta la purea nel tegame insieme allo zucchero e a due pezzetti ci cannella mescolandolo bene per amalgamare bene lo zucchero, poi mettete a cuocere a fuoco medio girando molto spesso, affinché non attacchi sul fondo.

Armatevi di pazienza perché ci vorrà circa un’ora di cottura, mescolando spesso.

Nel frattempo, se volete dare una forma alla vostra cotognata preparate degli stampi che dovrete inumidire prima di versarci la cotognata.

Quando vedrete che la cotognata ha acquistato un bel color ambrato e si stacca bene dal fondo della pentola e dalle pareti, finalmente è pronta. Mi raccomando deve essere BELLA DENSA!

Ora riempiamo gli stampini.

Oppure stendiamo la nostra cotognata su carta forno dando una forma rettangolare alta circa 1 0 2 cm per poi, quando è fredda, dare le forme che più ci piacciono con gli stampini per i biscotti.

Se avete usato gli stampini, appena la cotognata è fredda, staccatela aiutandovi con uno stecchino per fare leva.

Poi adagiateli su carta forno e fateli asciugare bene all’aria per almeno 3/4 giorni giranandoli ogni 24 ore.

Vanno conservati poi in un luogo fresco e asciutto.

COTOGNATA FATTA IN CASA

____________________________________________________________________

SUGGERIMENTI

➡️ Possiamo aromatizzare la nostra cotognata con cannella e chiodi di garofano.

____________________________________________________________________

Ti piacciono le confetture e le marmellate?

Prova anche questa:

MARMELLATA DI CLEMENTINE

E i dolci con la marmellata o confetture?

Allora prova questi:

CROSTATA CON MARMELLATA DI CLEMENTINE
BISCOTTI STRUDEL CASARECCI
BISCOTTI OCCHI DI BUE CASALINGHI

la cucina di ginetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.