BIGNÈ PER DOLCI E PER SALATI

Per preparare i BIGNÈ PER DOLCI E PER SALATI è indispensabile saper fare la pasta choux. Adesso non vi impressionate, sembra una cosa difficile, ma in realtà non lo è affatto. Si tratta di un composto di acqua, farina e uova, cotto sul fuoco e poi distribuito su una placca con la sac à poche o con un cucchiaio se non siete esperti, e cotti in forno. Li possiamo fare delle dimensioni che vogliamo, anche molto piccoli, come i bignolini, che possiamo usare per arricchire vellutate o brodi.

bignè e bignolini per dolci e salati

INGREDIENTI
 
 
Ingredienti  per la preparazione della pasta choux
 
  • 125 gr d’acqua
  • 140 gr di farina 00
  • 100 gr di burro
  •  4 uova
  •  un pizzico di sale

PROCEDIMENTO
 
In una casseruola mettere l’acqua, il burro e un pizzico di sale.
 
Quando il burro si scioglie e inizia a bollire, togliere la casseruola dal fuoco e unite tutta in un colpo la farina.
 
Amalgamate bene e rimettete sul fuoco sempre mescolando bene con una paletta di legno.
 
Quando sentite che il composto inizia a sfrigolare spegnete e togliete dal fuoco.
 
Consiglio di usare le uova a temperatura ambiente.
 
Aggiungete un uovo alla volta, aspettando sempre di averlo ben amalgamato prima di aggiungere il successivo.
 
Il composto deve risultare morbido, ma non lento, e bello liscio.
 
Una volta pronto, mettetelo in una sac à poche con bocchetta a stella.
 
Se non avete molta dimistichezza con la sac à poche, potete usare tranquillamente un cucchiaio o cucchiaino, in base alla grandezza dei vostri bignè.
 
Rivestite una teglia con carta forno.
 
A questo punto formate i bignè della grandezza che preferite.
 
Distanziate i  bignè uno dall’altro, perché in cottura cresceranno.
 
Mettete i bignè in forno caldo a 180°C per circa 20 minuti, sempre in base al vostro forno.
 
I vostri bignè per dolci e per salati saranno pronti quando avranno un bel colore dorato e quando prendendoli in mano saranno leggeri.
 
Quando prepariamoi bignolini, possiamo aromatizzare il composto con un pochino di parmigiano grattugiato o una grattatina di noce moscata.
 
Poi proseguiamo come per i bignè, tenendo conto che, essendo più piccoli, cuoceranno in minor tempo.
 
I bignolini son ideali per arricchire vellutate, zuppe di verdure o brodi.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.