PEPITE DEL GIORNO DOPO

Durante le feste si cucinano grandi quantità di cibo che spesso siamo costretti a consumare nei giorni successivi, distribuendo avanzi a parenti e amici. Un modo elegante per riciclare gli avanzi è quello di preparare queste sfiziose PEPITE DEL GIORNO DOPO. Croccanti fuori e morbide dentro, racchiudono un impasto a base di carne, lenticchie e patate che possiamo friggere o cuocere in forno.

Pepite del giorno dopo

INGREDIENTI
 
  • avanzi di carne / patate / verdure
  • 1 uovo
  • mollica di pane bagnata e strizzata
  • parmigiano o pecorino
  • aglio in polvere
  • noce moscata
  • cumino in polvere
  • uova o chiare per la panatura
  • pangrattato per la panatura
  • olio di semi di arachidi
  • prezzemolo
  •  sale
  • pepe 

PROCEDIMENTO
 
Queste pepite sono fatte con avanzi di bollito, patate, lenticchie.
 
Volendo possiamo anche farle solo con avanzi di carne o solo con le verdure e gustarle con salsine o sughetti.
 
Non c’è bisogno di nessun dosaggio, il procedimento è quello abituale per fare le polpette.
 
Con un mixer tritate gli ingredienti che vi servono.
 
Al trito unite, uovo, sale, pepe, noce moscata, un pizzico di cumino, parmigiano, pecorino, aglio in polvere, prezzemolo e pane ammollato.
 
Impastate tutto molto bene.
 
Se lo sentite troppo mollo unite un pochino di pangrattato.
 
Formate le pepite.
 
Passate le pepite prima nell’uovo e poi nel pangrattato.
 
Io ho usato solo chiare perché ne avevo molte.
 
Friggetele in olio di semi di arachidi.
 
Potete anche cuocere le pepite in forno, mettendo un filino d’olio su ogni pepita prima di infornarle.
 
Mettete le pepite su un piatto da portata, montandole una sull’altra, dando la forma di abete.
 
Decorate le pepite del giorno dopo con pomodorini e foglioline di rughetta.
 
Ho accompagnato le pepite del giorno dopo con una salsa all’arrabbiata.

Scopri qui altre idee per il Natale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.